Editoria e Telecomunicazione

Editoria, servizi di telecomunicazione e commercio elettronico

Il dott. Stella ha maturato una significativa esperienza nel settore editoriale affiancando e prestando consulenza a molte imprese editoriali e di telecomunicazione.
Editoria tradizionale libraria e periodica, editoria multimediale, nuovi media, imprese di distribuzione e vendita di contenuti editoriali, concessionarie di pubblicità, imprese operanti nel settore del commercio elettronico, imprese radiotelevisive e di telecomunicazione; questi sono i naturali interlocutori dello studio.
In particolare è fornita assistenza nelle problematiche di natura fiscale che caratterizzano il settore per la loro atipicità e originalità: dal regime speciale IVA previsto dall’articolo 74 Dpr 633/72 all’applicazione dell’imposta sul valore aggiunto nel commercio elettronico on – line, ai problemi collegati alle imposte dirette e alle modalità di rilevazione contabile e di redazione dei bilanci, alla tassazione dei diritti d’autore.
E’ fornita inoltre assistenza nella redazione dei contratti con particolare riferimento alla tutela dei diritti patrimoniali e morali delle opere e alla loro diffusione e distribuzione.
Sono inoltre gestiti tutti gli adempimenti nei confronti dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni.
Lo studio offre inoltre specifica consulenza in merito all’ottenimento di provvidenze previste per il settore editoriale (crediti d’imposta per la carta e per investimenti, finanziamenti agevolati, tariffe speciali, ecc.).
Il dott. Stella ha partecipato – in qualità di consulente e procuratore dell’associazione nazionale distributori stampa – alla redazione dell’accordo nazionale sulla vendita di giornali quotidiani e periodici nonché alla redazione della convenzione FIEG – ANADIS sulla distribuzione in Italia dei prodotti editoriali.
In tale ambito ha maturato una significativa esperienza nell’assistenza ad associazioni e federazioni nazionali operanti nel settore editoriale e delle telecomunicazioni prestando consulenza anche nell’ambito dei rapporti con l’autorità garante della concorrenza e del mercato.